COS'È VENTURE THINKING

Venture Thinking è un'impresa, una grande impresa. E' un acceleratore di ecosistemi. E' un luogo di incontro fra imprenditori, filosofi, progettisti, innovatori per mettere a fuoco e condividere visioni, strategie e paradigmi per lo scenario in cui viviamo.

Venture Thinking è un’impresa, una grande impresa. E’ un acceleratore di ecosistemi. E’ un luogo di incontro fra imprenditori, filosofi, progettisti, innovatori per mettere a fuoco e condividere visioni, strategie e paradigmi per lo scenario in cui viviamo. E’ l’impresa -assolutamente necessaria e urgente- della costruzione di nuove appassionanti relazioni fra filosofia, business, creatività, lavoro. L’impresa di una crescita che può essere economica se è umana e vitale.


Venture Thinking è un acceleratore ecosistemico
 che unisce esperienze e competenze differenti con l’obiettivo di superare la crisi economica attraverso la collaborazione, la solidarietà e la condivisione.

Una squadra formata da CEO, filosofi, imprenditori, economisti e inventori scendono in campo per condividere esperienze e generare nuove idee per individuare un nuovo modello di sviluppo e uscire dalla crisi insieme. Nata da un’idea di eFM – società italiana leader nel corporate declinato secondo i principi dello Smart Working, della Digital Transformation e dell’Open Innovation – Venture Thinking vuole riflettere sul momento che stiamo vivendo per pensare il futuro. L’emergenza Covid-19 ha causato il blocco delle attività produttive in tutto il mondo e in quasi tutti i settori sia la domanda che l’offerta hanno subito una paralisi.

La velocità, da elemento emergenziale, data anche la necessità economica di risanare il prima possibile il sistema, potrebbe diventare d’ora in poi un tratto tipico del nostro vivere. Per affrontare questi possibili scenari le aziende hanno bisogno di riflettere e progettare in maniera differente.

 

Con partner internazionali quali IESE e Università Campus BIo-Medico di Roma, Venture Thinking vuole creare un modello di accelerazione basato su ecosistemi che lavorano per relazioni di filiera generative, sia verticali che orizzontali. Condividendo risorse e know-how, trasferendo competenze di altissimo livello, elaborando idee e condividendo pratiche utili alle PMI, il progetto si pone la volontà di creare scambio e discussione per emergere dalla crisi il più in fretta possibile.